Condividi questo articolo:
     

Top per cucine: quale scegliere

La cucina è il cuore, la scenografia di momenti unici, dove la condivisione si sposa con la ricerca del benessere e la passione per il gusto e i sapori.

In cucina l’aspetto funzionale si unisce all’estetica e al design. Uno tra gli elementi d’effetto di una cucina è il piano di lavoro. Il top è infatti uno dei dettagli caratterizzanti della cucina, perché contribuisce a suscitare emozioni forti e donare sensazioni uniche. Il top di una cucina è un mix di colore, design, funzionalità ed effetto materico.

 

top cucina  

 

Come scegliere il top giusto per la propria cucina?

 

Partiamo da una premessa: il piano cucina, come l’insieme dei mobili scelti per l’arredo, deve raccontare il vostro stile e rispondere alle esigenze d’uso.

Oltre alla bellezza estetica di ogni piano cottura ci sono altri elementi da non sottovalutare in fase di progettazione, come ad esempio: la cura e la manutenzione, la resistenza meccanica e al calore, le proprietà dei differenti materiali.

Il top cucina può dare risalto alla bellezza del design dei mobili, creando un gioco di contrasti oppure una perfetta armonia.

Ecco alcuni importanti aspetti da tenere a mente nella scelta del piano cottura:

1) estetica

2) inalterabilità nel tempo

3) facilità di pulizia

4) resistenza al calore

Ti presento una lista dei materiali più diffusi con cui vengono realizzati i piani cucina, per ciascuno ho evidenziato pregi e debolezze, per aiutarti ad avere le idee più chiare al momento della fatidica scelta del top cucina.

  

Top cucina in Legno Massello

Uno dei materiali per i top tornato recentemente di tendenza è il legno massello. Si tratta di un top ecologico, dalla bellezza naturale, composto da strisce di legno massello essiccate ed unite per ottenere una superficie dalle linee uniformi. Il top in legno si caratterizza per l’originalità di venature naturali e per la possibilità di scegliere tra essenze diverse (ad esempio: faggio, rovere, noce, betulla) ciascuna con una differente tonalità, che ne contraddistingue l’identità esclusiva.

Prima dell’installazione il top in legno viene trattato, per garantire una buona resistenza. Sono tuttavia necessarie delle piccole accortezze durante l’uso, per non rischiare di rovinare irrimediabilmente il legno del top.

Consigliamo ad esempio di evitare di posare direttamente sul piano bottiglie o piatti unti d’olio, scegliere il giusto panno e detergente, in base all’essenza di legno e programmare una lucidatura periodica, per esaltarne bellezza e brillantezza. Il legno è un materiale vivo, che alla luce muta, variando tonalità ed effetto cromatico: per questo è bene evitare di esporre il piano alla diretta luce del sole, per conservare più a lungo le proprietà e la sua estetica naturale.

 

Top cucina in Laminato

Il laminato è un materiale economico di buona qualità, costituito da un pannello di truciolare o mdf (i nobilitati, fibra di legno a media densità), ricoperto da fogli sottili pressati e rivestiti di resina. Il laminato è disponibile in un’ampia gamma di colori, ognuno con propria lucentezza ed effetto materico per abbinarsi con facilità anche agli stili più ricercati. Il laminato permette di riprodurre gli effetti di materiali pregiati, ad un prezzo più contenuto. Una degli aspetti più deboli del laminato rimane la minore resistenza al calore (se comparato con altri tipi di top per la cucina).

 

Top cucina in laminato HPL

Il laminato HPL (High Pressure Laminate) è una particolare tipologia di laminato stratificato costituito da pannelli in fibra di cellulosa uniti a resine termoindurenti e sottoposto ad alta pressione. Progettato per non assorbire i liquidi, presenta un’elevata resistenza ad urti, graffi e abrasioni pur mantenendo tuttavia una sensibilità al calore. Meno delicato rispetto ai classici piani in laminato, può resistere fino a temperature di 180°C.

 

Top cucina in Acciaio Inox

Il piano cucina in acciaio inox, che si posiziona in una fascia alta di prezzo, è ideale per chi ricerca una superficie facilmente igienizzabile. È infatti uno dei materiali più utilizzati per i piani delle cucine professionali, dove è prioritario garantire sempre un elevato livello di igiene. I vantaggi di un top cucina in acciaio sono l’elevata resistenza nel tempo, facilità di pulizia ed integrazione con lavello e piano cottura. Tra i punti deboli del top in acciaio inox c’è la limitata resistenza ai graffi e alle ammaccature.

 

Top cucina in Cemento

Il top cucina in cemento si presenta come un elemento dall’estetica semplice. Il cemento, che all’apparenza può sembrare un materiale povero si rivela una soluzione versatile, ideale in abbinamento a molti colori e stili: dai toni caldi del legno alla bellezza di tonalità accese e più moderne. Il piano cucina in cemento non necessita di giunture ed è molto più leggero di marmo e granito. Il top cucina in cemento, caratterizzato per la sua buona tenuta a graffi ed abrasioni, viene trattato con l’applicazione di uno speciale rivestimento. Uno degli svantaggi è la sua sensibilità a macchie derivanti da liquidi acidi.

 

Top cucina in Quarzo

Il quarzo è uno dei materiali naturali classici ed intramontabili per il top cucina. I piani in quarzo sono costituiti da un mix che consiste in un’alta percentuale di quarzo e pietre naturali, unito a resine e pigmenti, per una maggiore resistenza e durata.

Il top cucina in quarzo, caratterizzato da una rigidità media, presenta tuttavia un’elevata resistenza ai graffi. La sua superficie non porosa rende il piano resistente alle macchie e può essere pulita con facilità: è sufficiente un panno, acqua e sapone. La manutenzione è minima, anche se bisogna prestare attenzione alle sostanze acide (contenute negli alimenti) che a contatto con il quarzo possono rovinarlo.

Per quanto riguarda l’estetica, il quarzo presenta un’ampia gamma di colori e finiture, dalla texture luminosa ad una più opaca, ideale per adattarsi a qualsiasi mobile e contesto d’arredo.

 

Top cucina in Granito

Il granito è una roccia ignea intrusiva a struttura granulare cristallina, disponibile in un’ampia varietà di colori: rosa, grigio, marrone, nero. Ogni tonalità viene valorizzata dalla presenza di sfumature preziose, che si adattano perfettamente al colore dei mobili e dei pensili, creando esclusive combinazioni di stile e design.

Il granito si caratterizza per un’elevata resistenza ai graffi e alle scalfitture. Le sue caratteristiche di durevolezza e resistenza lo rendono il materiale adatto per chi in cucina è abituato ad utilizzare molto il piano di lavoro. La pulizia, che può essere fatta con un semplice panno, garantisce un effetto luminoso alla superficie.

 

Top cucina in Marmo

Il top cucina in marmo rappresenta un elemento elegante ed esclusivo, ideale per una cucina moderna, ma anche per dare un tocco di bellezza ad una cucina dallo stile classico. Il top in marmo è resistente e risponde appieno alle diverse esigenze di stile. Esistono molte tipologie di marmi, ciascuna caratterizzata da diversi colori e sfumature cromatiche, queste ultime date dalle presenza di impurità naturali al suo interno. Tra i punti di forza di questo materiale la classe e la luminosità che riesce a trasmettere, la sua resistenza ad abrasioni ed urti, tra i punti di debolezza troviamo invece la facilità con cui può sporcarsi e per questo la necessità di avere un’estrema cura ed attenzione (uno dei punti deboli è proprio l’elevata sensibilità agli acidi).

 

Top cucina in Okite®

Okite® è un famoso marchio italiano registrato ed identifica un tipo materiale realizzato in quarzo, resina, poliestere e pigmenti naturali. Okite® viene utilizzato per i top cucina e costituisce una soluzione innovativa per l’arredo della propria zona cottura, perché si abbina a differenti soluzioni estetiche. É un materiale non poroso, resistente alle macchie, ai graffi e al calore, igienico e per questo adatto per la preparazione delle pietanze.

Tra i plus la facilità nella pulizia, che può avvenire con acqua calda ed un panno e la possibilità di scegliere tra numerose varianti colore, per dare unicità alla propria cucina.

 

Ami la bellezza della pietra naturale o preferisci l’estetica innovativa di un materiale moderno? Scegli il top che si adatta alla tua casa, al tuo gusto e stile.

Confrontati e ascolta l’opinione dei professionisti nel settore, che sapranno guidarti verso la soluzione che più soddisfa le tue esigenze. 

Per progettare al meglio la tua nuova cucina, questa utile check list può essere la soluzione che fa per te: indica quale top hai scelto e parlane con il tuo arredatore! 

checklist_progettazione_cucina_arredissima.com





Articoli correlati

La cucina è uno degli ambienti più vissuti all’interno di una casa, per questo quando la...

La cappa è un elettrodomestico a cui pochi danno la giusta importanza. Spesso ci si...

Sei alla ricerca della cucina dei tuoi sogni ma non sai quale scegliere? Hai paura di...